Poesia, Racconti & Poesie

Alchimia

Tu tienimi la mano,
Quando mi vedi
E intreccia le tue dita con le mie.
Fallo in silenzio,
Senza farti vedere da nessuno,
Perché quello sarà il nostro segreto;
Che mentre fuori appariremo come una mattinata di sole primaverile,
Dentro si scatenerà un uragano alchemico, pronto a trasformarci.
Allora tu, semplicemente, tienimi le mani
Che da quel solo tocco così intimo,
Sempre scaturirà l’abbraccio delle nostre anime innamorate.

Annunci
Poesia, Racconti & Poesie

Tutte le parole che non trovo

Tutte le parole che non trovo sono da qualche parte in un punto della mia lingua; sono nate dal cuore e si sono depositate proprio lì, a un passo dalle labbra.
Tutte le parole che non trovo sento che si trovano da qualche parte nella testa, in un cassetto dentro un cassetto, dentro un armadio chiuso a chiave e coperto da un telo bianco.
Alcune delle parole che non trovo, sono venute fuori in un certo momento dalla punta della mia mano: sono atterrate su un foglio bianco che è stato ripiegato e ricordo che terminavano in rima.
Quelle parole che non trovo e che erano volate via, si trovavano da qualche parte su di una panchina che sapeva di salsedine e tramonti; e l’ultima volta che ci sono passata, già non c’erano più.
Tutte le parole che non trovo, e che dovevano arrivare alle tue orecchie, per raggiungere qualche parte del tuo di cuore o della tua testa, ero convinta che adesso si trovassero in mezzo al mare.  A quest’ora il vento doveva averle spinte lontano, togliendole a me, perché io ne sono rimasta senza.
Eppure le mie di parole, quelle che non posso più trovare, so che hanno trovato loro il modo per arrivare a te. E lo hanno fatto tramite queste pagine, tatuate sulla pelle di questo foglio, che in un giorno ventoso è venuto a poggiarsi nuovamente su quella panchina di salsedine dove hai deciso sederti ancora.

Poesia, Racconti & Poesie

L’effetto della calamita

Dentro i “come stai?”  si cela l’affetto.
Nei sorrisi, nei discorsi e negli sguardi.
Nella complicità del cercarsi,
nella facilità del trovarsi.
L’affetto è l’effetto della calamita.
L’attrazione che unisce due corpi.
Un ponte fatto di parole e abbracci dal calore intramontabile.

Poesia, Racconti & Poesie

Conversazioni secolari

Mi piace pensare che mi sei vicino
e che nel silenzio, dopotutto, noi ancora ci parliamo;
che se mi muovo di un passo oppure di un paese,
con la coda dell’occhio, tu rimani lì ad osservarmi cautamente.
Che se non mi vedi tornare, aspetti che io rientri a casa.
Che se non ti senti vicino al mio cuore, mi vieni a riprendere tra i pensieri.
Mi piace pensare che nel mezzo di tante strade,
persone,
impegni,
anni
e città,
tu abbia il tempo di chiederti come sto davvero;
di aprire la finestra della tua stanza per guardare fuori e,
chi lo sa,
sperare di vedermi passare, con i miei libri e le tante passioni.
Mi piace credere, sperare, immaginare,
sognare, creare, fantasticare
che mentre cammini a piedi nudi sulla spiaggia,
ti ricordi di me e delle mie conchiglie;
ti ricordi delle mille parole con in sottofondo le onde del mare
e poi le mie risate miste a qualche pianto.
Voglio credere che ogni volta che sentirai tra quelle strade il mio profumo,
che quel profumo possa ricondurti a me nonostante gli anni,
nonostante le persone,
gli impegni,
e tutti i discorsi,
compresi quelli non detti.
Mi piace pensarti con me, questa notte, che mi tieni per mano in questo nostro tipico silenzio che ci differenzia dal resto.
Mi piace pensarti con me, in quel letto, disteso al mio fianco, mentre continui a toccarmi delicatamente con i tuoi occhi.
Mi piace sentirti con me, adesso, prima che si faccia buio, che ascolti con il cuore le parole del mio canto.
Mi piace pensare che siamo qui ancora,
insieme nel mezzo di queste nostre lunghe e ininterrotte conversazioni secolari,
sospesi nel tempo,
sperando che il tempo non ci mostri mai la loro fine.

Poesia, Racconti & Poesie

Senza se e senza ma

Non so scrivere una poesia senza se e senza ma,
dato che senza incertezza non mi vengono le parole:
quelle giuste,
quelle potenti,
che racchiudono pensieri infinitesimali come un punto.
Non so scrivere una poesia senza ma e senza se,
perchè senza la sofferenza, non creo nessuna arte.
Non so scrivere una poesia senza dubbi per il futuro
o per un ipotetico passato;
su di te
e su te e un’ipotetica me, insieme a te.
Non so scrivere una poesia senza ma e senza se,
in quanto non so scrivere una poesia in cui tu non ci sia;
tu che dimori nella mia testa a braccetto con le spine.
E dunque non so scrivere una poesia,
al di là dei ma e dei se,
-e questo ormai lo sappiamo-,
eppure rimango con il dubbio che,
tolti quei tanti se e i miliardi di ma,
magari la poesia migliore da comporre,
l’avremmo potuta scrivere insieme, nel fare l’amore questa notte .

Pensieri della sera che magari non parlano sempre di amore, Poesia, Racconti & Poesie

Lo specchio

Davanti a uno specchio:
se alzo il braccio, lo fa anche lui.
Se sorrido, ricambia.
Se faccio una smorfia, idem.
Se piango, piange, mica mi consola.
Se mi arrabbio, con la sua rabbia mi aizza.
Se ho sete, non è che mi porta un bicchiere d’acqua.
Se mi sento sola, beh, c’è solo lui.
Se non faccio niente, neanche lui si muoverà.

E così è la vita.

Poesia, Racconti & Poesie

Soli

Io,
da sola,
sono sole che splende.
Splendo, risplendo, scoppio.
Io illumino.
Mi illumino.
Vi illumino.

Tu,
va via se sei acqua che spegne;
ombra che offusca;
specchio che vive di luce riflessa.
che io non inseguo lune, né fiammelle.

Io,
da sola,
sono sole che splende;
Io che solo sola so essere sole.
E se un giorno, nell’universo,
incontrerò un’altra stella:
allora saremo soli
e splenderemo insieme.

Pensieri della sera che magari non parlano sempre di amore, Poesia, Racconti & Poesie

Andare

Apri la porta,
lascia indietro il superfluo.
Cammina, respira
sali sul primo aereo.
Non pensare a niente.
Sali sul primo aereo
e ritrovati.

Poesia, Racconti & Poesie

Vent’anni

Ho amato
Perduto
Sofferto
Lottato contro la rabbia, le domande infinite, il ricordo e la nostalgia.
Poi successe che ho perdonato,
accantonato l’inutile,
ripreso a sorridere.
Ed allora ho scritto,
ho suonato,
camminato per città,
visto il mare.
Eppure pensavo di non poter mai dimenticare;
di non riuscire mai a vedere nessun altro.
Credevo di sapere tutto a vent’anni.
E poi un giorno mi svegliai;
la vita sembrava sempre la stessa.
Ma successe che, quel giorno, ti incontrai.
E no, non fu più la stessa.

Poesia, Racconti & Poesie

Magico

Amami perché vuoi amarmi.
Così, gratuitamente,
Senza ricevute di ritorno o premi da ritirare.
Amami perché preferisci zuccherare la tua vita con la mia voce e il mio profumo.
Amami perché un giorno mi incontri alla fermata della metro e senza pensarci,
ami me.
Non amarmi perché ti senti solo,
depresso,
annoiato,
sconsolato.
Non amarmi perché ti senti a metà,
confuso,
perduto.
Amami perché sei forte di quello che sei,
pur intuendo che con me potresti addirittura essere magico.
Amami perché la tua già piena realtà diventi surreale.
Amami per condividere la tua felicità con me.
Vediamo come il tuo equilibrio si mescola con il mio e come cambiano le giornate.
E infine amami anche quando il cielo è grigio fuori e grigio dentro.
Ti accenderò un fuoco nel camino
e dentro la cioccolata che ti porgerò sotto una coperta in cui mi accoccolerò accanto a te, lì ritroverai subito il calore di un sorriso.
Quello che già avevi conosciuto ancora prima di amarmi,
ma che mai è stato così,
come lo è da quando mi ami:
Magico.