Pensiero e sentimento

Interesse d’amore

E raccontami,
come sta il mare sotto il monte?
E l’isoletta? Quella che ha al centro una torre semi distrutta che resiste al tempo.
Come stanno le barche nel porto?
I pescatori tornano ancora ogni mattina con il pesce fresco?
E la bella donna statuaria che guarda tutto dalla montagna? Resiste anche lei ai cambiamenti?
E il traffico? Le voci? Gli odori del mercato?
Come sta la gente che va al lavoro la mattina, si incontra nelle strade e chiude i negozi la sera?
Come stanno le piazze gremite di turisti e di vari colori a tutte le ore del giorno?
E i bambini? Vanno ancora in bicicletta tra quei giardini ?
Continuano a sedersi le coppiette sulle panchine davanti al mare, mangiando un gelato?
C’è ancora chi raccoglie le conchiglie al tramonto?
E chi esce vestito per l’estate e rientra correndo, per ripararsi dalla pioggia?
E il rumore dei motori sul lungomare? Lo senti sempre?
E poi, lì nei paesini vicini, ci sono ancora gli anziani che giocano a scopa con le sedioline sulle strade davanti alla porta di casa? La vecchiaia perfetta, pensavamo, ricordi?
E la mattina si sente ancora il profumo del pane fresco, dopo che te l’hanno portato fino al cancello di casa?
Si sente già forte la fragranza delle arance e dei limoni? La loro presenza si confonde con la salsedine?
E ci sono ancora i cani che giocano con i loro padroni attorno alle panche a pois colorati, davanti agli scogli?
E tornando a quegli scogli, ti fa ancora male raggiungerli, passando a piedi nudi sui ciottoli?
E dimmi, ti ci troverò ancora sugli stessi scogli nel lungomare, se provo nuovamente a camminare su quei ciottoli?
Com’è il vento adesso che si fa sera, nella casa davanti al mare?
Il gelsomino profuma sempre l’aria sul far della notte?
Insomma, come sta la mia Palermo ora che un altro giorno “si volge” al termine?
E tu,
tu come stai?

17 pensieri riguardo “Interesse d’amore”

      1. É una mossa azzardata, in realtà. Ho citato una frase di un giovane palermitano, detta in toni scherzosi, nelle serate estive di tanti anni fa, e l’ho unita con una fugace e sfocata impressione: il giorno che si fa persona e si volta per ammirare lo spettacolo della fine temporanea della sua esistenza, mentre lascia il posto alla notte. E dagli occhi “suoi”, l’immagine doveva essere questa: un’enorme palla di fuoco che si immerge piano piano nel mare.

        Piace a 1 persona

  1. Credimi se sono giorni che la leggo – assaporo la belezza di queste tue parole e le porto dentro. Gioco con le immagini che sanno di vissuto e altro non posso che leggerle ancora. Perché il senso è questo quando si scrive, far si che chi legge lasci il sapore che prosegue dentro -proprio come un caffè ti accompagna dopo averlo bevuto,avendo cura di godere del suo aroma. Più leggo di te – più la sensazione è di convincerti -potessi -a scrivere ancora lasciando incompiuto tutto ciò che fai. Scrivere ti appartiene non dimenticarlo e dovresti farlo a tempo pieno… Armonia e trasporto – vissuto e libertà letteraria sei un misto di tante cose che diventano spezzoni di un vissuto che avevi rimosso o riflessioni che accenderai. Questo articolo poi – è magia, uno spazio che diventa un viaggio. Bravissima

    "Mi piace"

    1. E’ un commento veramente bellissimo che ho letto più di una volta. Grazie per queste parole e per l’affetto che riservano ai miei racconti. Spero di poter scrivere spesso, di poter scrivere ancora e di migliorare. Spero di poter suscitare in chi legge questa voglia di trasformare, in altrettante parole, quello che i miei scritti suscitano. E se mai dovessi arrivare ad altri risultati, come questo commento, mi posso ritenere vincente e fortunata. Grazie ancora!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...